La farina di riso, chiamata in giapponese “mochiko”, è un capostipite del regime alimentare orientale. In particolare si tratta di un derivato del noto cereale, di una polvere ottenuta dalla macinazione dei frutti della pianta del riso, l’Oryza sativa. La buccia del chicco viene rimossa e si ottiene il riso grezzo, macinato per l’appunto in polvere di riso o farina di riso. 

Proprietà della farina di riso 

La farina di riso, essendo estratta principalmente dal riso bianco, è amido puro, perciò senza glutine. Per questo motivo la farina di riso è sempre più utilizzata nella composizione di alimenti destinati ai celiaci, per i prodotti gluten-free che hanno ormai conquistato un posto fisso negli scaffali dei supermercati e sono sempre presenti in negozi biologici e specializzati. 

Insieme a dell’olio di mandorle dolci può essere utilizzata come scrub per la pelle delicata: provatela! 

Dove si compra 

Come molti prodotti adatti per intolleranti al glutine e celiaci la farina di riso si può trovare nei maggiori supermercati, anche online e nei negozi bio: non è difficile inoltre reperirla anche in versione integrale. 

Ricette con la farina di riso 

La farina di riso si può sostituire alla farina di frumento tenendo conto, però, dell’assenza di glutine, ed è molto adatta agli impasti (che vanno realizzati con l’aggiunta di bicarbonato di sodio, per favorirne la lievitazione, altrimenti assente): la si può usare per ricette di primi piatti, dolci, biscotti e pane. Un’idea al volo?: provate ad impanare qualche cubetto di tofu con la farina di riso, friggendo poi leggermente in olio d’oliva e condite con qualche erba aromatica e un po’ di sale: una delizia! 

Primi, secondi e pizza! 

La potete quindi provare per la preparazione di  semplici gnocchi di riso integrale e verdure, oppure con del tempeh speziato al curry con cipolle e mandorle tostate. E non dimentichiamoci del must la pizza margherita senza glutine, con mozzarella vegan. Ma viene anche utilizzata per la preparazione di dolci come biscotti e crema pasticcera torte e crostate. Insomma una variante gluten-free che sta bene ovunque 

Come addensante 

Questa farina è usata anche come addensante per alcune salse di accompagnamento e per le zuppe e può essere sostituita a quella comune per realizzare besciamella e budini, e garantisce buoni risultati nell’impanatura dei fritti. Si può anche mischiare con altre farine, come quella di grano, miglio o altri cereali per elaborare ricette particolari o impasti speciali. In Giappone è un elemento fondamentale di alcune ricette tradizionali come i dolcetti mochi e gli spaghetti di riso. 

©2022 AINC Associazione Nazionale Negozi di Celiachia - IT08509110964 . Tutti i diritti sono riservati.

CONTATTACI

Siamo a tua completa disposizione.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?