Scegliere un‘alimentazione gluten-free, senza una diagnosi accertata da un medico specialista di celiachia, per seguire l’influencer di turno o la moda del momento, è fortemente sconsigliato da tutta la comunità scientifica. 

Una delle motivazioni è che, scegliere un’alimentazione priva di glutine, comporta l’assunzione di alimenti di produzione industriale, aumentando il rischio di obesità, di malattia cardiovascolari e sottrarre nutrienti importanti alla dieta.

Grazie ad uno studio, dell’Instituto de Investigación Sanitaria La Fe spagnolo, sono stati bocciati diversi alimenti senza glutine. Dalle analisi infatti è emerso che alcuni alimenti come ad esempio il pane, hanno una percentuale di grassi doppia rispetto a quella di un prodotto tradizionale, mentre l’apporto di proteine e 2/3 volte inferiore.

Per chi deve seguire un’alimentazione povera di glutine, si consiglia di leggere bene le etichette e di scegliere prodotti poveri di grassi e di carboidrati, preparando a casa i prodotti da forno, come pane, biscotti e dolci vari.

0 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

©2021 AINC Associazione Nazionale Negozi di Celiachia - IT08509110964 . Tutti i diritti sono riservati.

CONTATTACI

Siamo a tua completa disposizione.

Sending

Log in with your credentials

Forgot your details?